La storia del Club

Stampa

Data di Fondazione: 20 settembre 1997

L’avvento del veicolo ricreazionale motorizzato ha cambiato il modo di vivere la vacanza pleinair, da stanziale con la caravan  a “abitar viaggiando” con il camper. Infatti quest'ultimo, proprio per la sua naturale dote di mobilità, è ritenuto il veicolo più idoneo a interpretare i diversi aspetti del tempo libero.
E proprio il camper è stato l’elemento d'aggregazione di alcuni appassionati camperisti  avellinesi e beneventani che, amanti dell’abitar viaggiando, li ha spinti a costituire il Club “TRAIANO CAMPER CLUB” con sede a Casalbore, un ridente e caratteristico comune della Provincia di Avellino.

 

Il nome  “Traiano Camper Club” è stato dato in onore dei  soci beneventani per l’esistenza nella loro città dello storico ARCO di TRAIANO mentre la sede di rappresentanza del Club si trova a Casalbore per la disponibilità dell’Amministrazione comunale ad ospitare il neonato club gratuitamente in un proprio locale.
Il Club appena costituito si dava uno Statuto e gli organi elettivi: Assemblea dei Soci, Consiglio Direttivo,  Revisori dei Conti e Probiviri.
Appena costituito, il Consiglio Direttivo nominava Presidente del Club il Signor Michele Arancio.
Nello Statuto l’articolo più importante è quello che riguarda gli obiettivi primari da perseguire:
- la divulgazione del turismo itinerante;
- dialogare con i Comuni affinché questi invitano i camperisti nelle loro manifestazioni e, soprattutto, dotare il loro territorio di aree di sosta;
- sollecitare politici e privati imprenditori a tenere in massima considerazione il turismo pleinair perché oltre a creare rapporti umani è un motore propulsivo per l’economia locale poiché  i camper non chiedono spazi da occupare ma solo paesaggi incontaminati da vivere nel rispetto della natura e tutto ciò che le località ospitanti hanno da offrire.
Oggi, maggio 2004, il Club si è trasformato da Club campano a Club nazionale per la dinamicità del suo Presidente, Michele Arancio sempre riconfermato.
Egli, infatti, per le tante riuscite manifestazioni organizzate, tra cui molte itineranti, ha suscitato interesse e stima in molti camperisti di tutte le Regioni italiane, che oggi  sono soci soddisfatti del T.C.C.